Home / NEW ITALIA / Prima vittima del coronavirus in Italia. Altri 16 contagi in 24 ore

Prima vittima del coronavirus in Italia. Altri 16 contagi in 24 ore

Si tratta di uno dei due anziani risultati positivi in Veneto. Altri quindici casi in Lombardia. In prognosi riservata uomo di 38 anni a Codogno, infettata anche sua moglie incinta di 8 mesi. Il presunto ‘paziente zero’, che avrebbe diffuso il contagio, è risultato negativo al test. Conte invita a evitare gli allarmismi: “Per ora nessuna sospensione di Schenghen”

diciassette casi coronavirus lombardia veneto

MOMENTI CHIAVE

  • Morto uno dei due anziani risultati positivi in Veneto, aveva 78 anni.
  • 20 casi confermati, l’Italia ha il record di contagi in Europa.
  • Quindici casi di coronavirus in Lombardia, tra i quali cinque medici.
  • Il primo caso della giornata è stato un trentottenne, Mattia (iniziali M.Y.M), ricoverato in gravi condizioni in terapia intensiva all’ospedale di Codogno, in provincia di Lodi.
  • La moglie, incinta di 8 mesi, è ricoverata all’ospedale Sacco di Milano, così come un conoscente della coppia.
  • Conte: “Per ora nessuna sospensione di Schenghen”
  • Il ministro Speranza: “Pronti ad affrontare l’emergenza”.
  • Isolati dieci comuni nel Lodigiano. Cordone sanitario anche per Vo’ Euganeo.

Si registra la prima vittima del coronavirus in Italia, seconda in Europa dopo il turista cinese morto in Francia. Si tratta di uno dei due anziani risultati positivi in Veneto a Vo’ Euganeo, nel Padovano. L’uomo aveva 78 anni ed è deceduto nell’ospedale di Monselice.

Con 17 casi in 24 ore, 20 in totale con i tre di Roma, l’Italia diventa nello spazio di una giornata il Paese europeo con più casi di coronavirus. In Lombardia sono stati registrati 15 casi, il primo dei quali un 38enne di Codogno, ​in prognosi riservata, le cui condizioni sarebbero gravi. Tra gli altri infettati anche sua moglie incinta di 8 mesi e cinque operatori sanitari. Il presunto ‘paziente zero’, che avrebbe diffuso il contagio, è risultato negativo al test.

Sono stati isolati dieci comuni del Lodigiano ed è stata disposta la quarantena per le 250 persone entrate in contatto con i contagiati. La Regione ha invitato a restare a casa 30 mila residenti tra cui quelli dei centri maggiori: Codogno, Castiglione d’Adda e Casalpusterlengo. Strade deserte, chiusi bar e banche, scuole e uffici comunali. Cordone sanitario anche intorno a Vo’ Euganeo.

Il premier Giuseppe Conte invita ad evitare panico e allarmismo: “Abbiamo adottato una linea di massima precauzione e prudenza”. Per ora nessuna sospensione di Schenghen. Speranza: “L’Italia è pronta all’emergenza”. Vertice notturno di governo.

  • 00:23Conte: costante monitoraggio, assunte misure di massima precauzioneAbbiamo assunto le misure di massima precauzione e livello precauzionale, non è il momento di sollevare perplessità o rimproverarci qualcosa. C’è da mantenere un costante monitoraggio e la disponibilità nel caso a rivedere queste misure per implementare l’efficacia”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte uscendo dalla riunione in Protezione Civile sul coronavirus.
  • 00:14È morto uno dei due anziani contagiati in VenetoÈ morto uno dei due anziani di Vo’ Euganeo, mai recatisi in Cina, risultati positivi al coronavirus. Il paziente deceduto aveva 78 anni ed era ricoverato all’ospedale di Monselice. 
  • 23:10Vertice alla Protezione Civile con Conte, Di Maio, Speranza e BorrelliÈ cominciato alla Protezione civile il vertice di Governo sul coronavirus. Presenti il premier Giuseppe Conte, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, quello della Salute Roberto Speranza e il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli. Sono in collegamento video anche i governatori della Lombardia Attilio Fontana e del Veneto Luca Zaia. 
  • 22:06Salgono a 15 i contagi in LombardiaSalgono a 15 i casi di contagiati da coronavirus in Lombardia. Proviene dalla stessa zona del Lodigiano degli altri contagiati, si apprende da fonti qualificate.
  • 21:58Negativa la donna ricoverata a PiacenzaÈ risultata negativa al Coronavirus la paziente ricoverata questa mattina nel reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale di Piacenza, collega del primo paziente risultato positivo, dipendente dell’Unilever di Lodi. Lo comunica la Regione Emilia Romagna spiegando che “il tampone, analizzato presso il laboratorio di riferimento regionale del Sant’Orsola di Bologna, ha confermato infatti che la donna non ha contratto il virus”. È il secondo test negativo dopo quello del dipendente della Mae spa di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), attualmente isolato all’ospedale Sacco di Milano. Nonostante l’esito negativo che attesta l’assenza di infettività, “secondo il principio della massima precauzione, sono in corso ulteriori ricerche per capire se il paziente può essere risultato infetti nei giorni passati”, precisa la Regione. Resta intanto in isolamento domiciliare volontario l’infermiere triagista piacentino che ha accolto il primo paziente colpito, al pronto soccorso di Codogno (Lodi): vive solo e, benché asintomatico, gli è stato eseguito il tampone. La sanità pubblica regionale, in via precauzionale, ha già contattato 70 dipendenti della Mae spa per i quali è ritenuta necessaria un’ulteriore verifica perché valutati potenzialmente a rischio. La raccomandazione è quella, in caso di sintomatologia collegabile al Coronavirus (febbre e sintomi respiratori) di non accedere direttamente alle strutture di Pronto Soccorso, ma di contattare o il 1550 – il numero nazionale messo a disposizione dal ministero della Sanità – o il proprio medico di medicina generale o, in caso di emergenza, il numero 118. L’Asl di Piacenza per informazioni ai cittadini piacentini ha attivato il numero 0523 317979 che si può chiamare dal lunedi’ al venerdi’ dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13. 
  • 21:17Isolata Vo’ Euganeo, il comune veneto dei due contagiatiA conclusione della riunione di emergenza dopo i due casi di Coronavirus nel padovano il governatore del Veneto ha parlato di un “cordone sanitario attorno a Vo’ Euganeo”, comune di residenza dei due anziani contagiati”. “In via preventiva si è anche deciso di far fare il tampone a tutti i cittadini di Vo’ Euganeo e a tutti quelli che si presenteranno in tutto il Veneto con sintomi compatibili” ha spiegato. In totale si tratterà di effettuale nelle prossime ore almeno 4200 tamponi a residenti a Vo’ Euganeo e operatori sanitari dell’ospedale di Schiavonia dove inizialmente erano stati ricoverati i due pazienti.Al termine della riunione d’urgenza organizzata a Padova, si è decisa, attraverso una ordinanza, la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche, delle attività commerciali e lavorative, sportive, ludiche e la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado a Voì Euganeo. Vietate anche le fermate dei mezzi pubblici e deciso l’avvio dello screening a tutta la popolazione. Per i contatti stretti e per i familiari dei due casi conclamati è avviato un controllo approfondito a malattie infettive con test e esami e in isolamento fiduciario con sorveglianza attiva (contattati due volte al giorno dal personale medico).
  • 20:56Contagiati 28 americani di ritorno dalla Diamond PrincessSono 28 i cittadini americani, riportati in Usa dopo giorni in quarantena sulla nave da crociera Diamond Princess, risultati contagiati dal nuovo coronavirus della polmonite. Lo hanno reso noto, dopo i test condotti si connazionali, gli esperti americani dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta, che hanno detto di attendersi nuovi casi.I 28 passeggeri della nave, insieme ai tre contagiati ritornati da Wuhan, la città cinese focolaio dell’epidemia, porta il totale del pazienti in Usa a 31 casi. Negli Stati Uniti c’erano già 13 americani che avevano contratto l’infezione viaggiando in Cina o da uno stretto contatto con un componente della famiglia.Il nuovo aggiornamento sui dati americani fa sì che l’Italia non sia più il Paese occidentale con il maggior numero di contagi.
  • 20:3319 casi, l’Italia ora ha il record di contagi in EuropaCon i due casi confermati in Veneto e i 14 in Lombardia sale a 19 il numero dei contagi da coronavirus in Italia, che, stando ai dati della Johns Hopkins University, diventa la nazione con più casi registrati in d’Europa.

    Secondo la mappa dell’ateneo di Baltimora che monitora la diffusione del virus nel mondo, finora in Europa era la Germania ad avere il maggior numero di contagi, con 16 casi confermati, seguita dalla Francia con 12, dalla Gran Bretagna con 9, dalla Spagna con 2 e dal Belgio con 1 caso registrato. Fuori dall’Europa, sono 34 i casi registrati negli Stati Uniti, 9 negli Emirati Arabi e 5 in Iran.
  • 20:19Conte: per ora nessuna sospensione di SchenghenL’Italia per il momento non sospenderà il Trattato di Schengen a seguito dei casi di Coronavirus. Lo dice il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte al termine del Consiglio Ue. “Qualsiasi misura che adotteremo sarà nel segno della massima precauzione – ha detto Conte – poi c’è anche un criterio di adeguatezza e proporzionalità: noi, fin dal primo giorno, ci dobbiamo mantenere sempre flessibili per mantenere questa soglia. Man mano che ci sarà una evoluzione di questi casi prenderemo delle misure – ha continuato – ma in questo momento non abbiamo predisposto la sospensione del trattato di Schengen perché non lo riteniamo necessario. Ma se si creano le necessità per mantenere quella soglia siamo disponibili a qualsiasi misura”, ha concluso.”Eravamo preparati a questa evenienza, avevamo predisposto un piano e lo stiamo attuando, la popolazione non deve essere preoccupata”, ha aggiunto. “Mi auguro assolutamente di no, ma stiamo verificando tutti i casi delle persone che sono entrare in contatto con i contagiati, il numero potrebbe aumentare di qualche ulteriore caso. Non ce lo auguriamo, ma l’importante è circoscrivere e adottare tutte le misure per evitare la diffusione”, ha poi risposto il presidente del Consiglio alla domanda se si aspetta un aumento dei casi di Coronavirus in Italia. 
  • 19:20Confermati due casi in Veneto: “Non sono stati in Cina””Per noi le analisi sono positive, stiamo aspettando la conferma dallo Spallanzani, ho parlato più volte con Borrelli oggi pomeriggio, sono due cittadini di Vo’ Euganeo, uno del ’42 e uno del ’53, uno in condizioni critiche in terapia intensiva”. Con queste parole il governatore del Veneto Luca Zaia ha confermato la presenza di due casi di Coronavirus in Veneto entrando ad un vertice d’urgenza organizzato a Padova.”Siamo preoccupati, ho parlato col sindaco di Vo’ Euganeo per adottare tutte le misure: chiusura delle scuole, degli esercizi commerciali, cercando di ricostruire tutte le attività sociali e i contatti che queste persone hanno avuto per capire qual è il livello di cordone sanitario da mettere in atto. Non bisogna diffondere il panico, ma la prima regola è l’isolamento”, ha aggiunto Zaia.”Queste due persone hanno avuto dei contatti in loco, non sono andate in Cina, non sono il classico caso sospetto. Venivano dall’ospedale di Schiavonia e sono ricoverati in Azienda ospedaliera a Padova con tutte le procedure previste dalla task force – ha continuato – Stiamo lavorando anche sul fronte dell’eventuale necessità di una struttura dedicata a eventuali contagiati, perché non sappiamo qual è l’entità del contagio. La procedura andrà a pescare tutte le persone che hanno avuto un contatto, i cittadini sono stati curati per normali patologie, sono state applicate tutte le direttive dell’Oms, si tratterà di capire che tipo di contatto hanno avuto”.
  • 18:48Speranza: stop a scuole e imprese nell’area, Italia pronta per l’emergenza”E’ pronta un’ordinanza che metterà in campo iniziative immediate per circoscrivere l’area dove si è sviluppato questo cluster”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza in conferenza stampa sui contagi da coronavirus registrati in Lombardia. “Un piano che ha chiaramente delle immediate scelte, che riguardano il territorio che è stato circoscritto, perché l’obiettivo essenziale è quello di circoscrivere quest’area, trattenerlo in una specifica area geografica”, ha aggiunto. L’ordinanza prevede nell’area in questione la sospensione delle attività lavorative delle imprese e delle attività scolastiche.L’ordinanza, a doppia firma tra il ministro della Salute e del presidente della Regione, “metterà in campo in un’area di dieci Comuni potenzialmente interessati dal contagio l’immediata sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche, di tutte le attività commerciali e lavorative per le imprese della zona, favorendo modalità come il telelavoro, e la sospensione delle attività ludico-sportive ed educative dell’infanzia”. “L’Italia è pronta – ha aggiunto il ministro – avevamo preparato un piano, si tratta di attuarlo nel modo piu’ efficace possibile. Il piano ha delle scelte da compiere, scelte forti che riguardano il territorio”. 
  • 18:41Speranza: verifiche su due casi sospetti in VenetoSui due casi di sospetto contagio da coronavirus in Veneto “le verifiche sono in corso”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza in conferenza stampa a Milano. 
  • 18:40Nuova revisione del conteggio nello Hubei: 426 casi in piùLa provincia cinese dell’Hubei ha nuovamente rivisto (per la terza volta in otto giorni, per la seconda volta in 24 ore) i criteri per conteggiare i casi dell’epidemia da coronavirus.Inizialmente i casi di contagio venivano conteggiati solo con i test di laboratorio sull’acido nucleico, ma poi si era deciso di affidare maggiore discrezionalità ai medici che potevano inserire tra i conteggiati anche quelli clinicamente diagnosticati. Successivamente le autorità sanitarie hanno deciso di dedurre i casi clinicamente diagnosticati dal totale ma nelle ultime ore hanno dichiarato che è “una pratica sbagliata”.L’annuncio è stato fatto nella tarda serata ora locale dai media cinesi. Questo ripetuto cambio dei criteri diagnostici ha portato a dati altalenanti a livello provinciale: nei giorni scorsi una drastica diminuzione dei casi, che ora invece sono risaliti con un’aggiunta di 426 casi.
  • 18:27Salgono a 14 i casi in LombardiaNel corso dei tamponi svolti sui contatti dei sei contagiati in Lombardia sono state riscontrati altri 8 casi positivi, di cui 5 sono operatori sanitari. Lo ha detto l’assessore Giulio Gallera in conferenza stampa. “Molti test sono negativi, ma purtroppo come ci si poteva aspettare abbiamo trovato anche delle positivita’”, ha spiegato. Il totale dei contagiati in Lombardia sale quindi a 14. “Tra i tamponi effettuati in giornata abbiamo alcune evidenze negative e abbiamo individuato altre 8 positività di cui 5 operatori sanitari, infermieri e medici dell’ospedale di Codogno, e altri 3 pazienti: si poteva prevedere”. Così l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera.
  • 18:09Tre dei contagiati sono pensionati di CastiglioneQuattro dei 6 contagiati da Coronavirus in Lombardia sono di Castiglione d’Adda. A dirlo è lo stesso sindaco del paesino del Lodigiano, Costantino Pesatori, arrivando in Regione Lombardia, prima della conferenza stampa con il ministro Speranza e il capo della protezione civile Borrelli.Uno è l’amico della copia contagiata, ricoverato al Sacco. Gli altri tre sono clienti di un bar di Castiglione, sono pensionati, e non hanno avuto mai rapporti con il “caso indice”, ovvero il 38enne contagiato, più grave e ancora ricoverato a Codogno.L’ipotesi della catena del contagio potrebbe partire proprio dall’amico della coppia, figlio del proprietario del bar di Castiglione e compagno di calcetto del 38enne malato. Il primo cittadino del Comune ha descritto come “vuote” le strade del piccolo centro, dominato da un “un clima di preoccupazione”. 
  • 17:58L’Oms preoccupata dall’aumento dei casi in Iran L’aumento dei casi di contagio da coronavirus in Iran, dove sono morte già quattro persone e altre 18 risultano positive, preoccupano l’Organizzazione mondiale della sanità. “Siamo preoccupati per l’aumento dei casi di Covid-19 nella Repubblica islamica dell’Iran, dove ora ci sono 18 casi e quattro morti. L’Oms ha fornito kit per i test e continuerà a fornire ulteriore sostegno”, ha dichiarato il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel suo briefing quotidiano.L’Oms esprime inoltre “preoccupazione” per i casi di contagio senza legami certi con la Cina. Ghebreyesus, ha dichiarato che “sebbene il numero totale di casi da Covid-19 al di fuori della Cina rimanga relativamente basso”, l’Oms è “preoccupata per il numero di casi senza un chiaro legame epidemiologico, come i viaggi in Cina o il contatto con un caso confermato”.
  • 17:44Il medico di base del contagiato ha la polmoniteIl medico di base che ha visitato il 38enne contagiato è ricoverato all’ospedale Sacco e avrebbe i sintomi della polmonite. Lo ha affermato l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, a Sky Tg24. Il medico “sta facendo i tamponi ma non abbiamo ancora i risultati”
  • 17:42I contagiati da coronavirus trasferiti a Sacco tranne il 38enne graveÈ in corso il trasferimento di tre malati dall’ospedale di Codogno (Lodi) al Sacco di Milano: si tratta di tre dei quattro ricoverati nel Lodigiano con contagio accertato di Coronavirus. Il malato più grave, il 38enne in terapia intensiva, resta invece all’ospedale di Codogno, perché non è trasportabile. All’ospedale Sacco di Milano sono già in osservazione la moglie del “caso indice”, ovvero il 38enne del Lodigiano; un amico podista risultato positivo, e il cosiddetto “paziente zero”, l’amico tornato dalla Cina che però è risultato negativo al test.Sempre all’ospedale Sacco di Milano è ricoverato con una polmonite il medico di base che ha visitato per primo il 38enne più grave; il dottore è stato sottoposto all’esame del Coronavirus e si è ancora in attesa dei risultati.
  • 17:35Oms: la ‘finestra’ per fermare il virus è sempre più piccolal direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, avverte che la “finestra” per fermare l’epidemia del nuovo coronavirus “si sta restringendo”, mentre i casi fuori dalla Cina continuano ad aumentare. “La nostra finestra di opportunità si sta restringendo ed è per questo che abbiamo invitato la comunità internazionale ad agire rapidamente, anche in termini di finanziamento”, ha dichiarato, sottolineando però che “non è quello che stiamo vedendo”, ovvero che i fondi non arrivano. Per Adhanom Ghebreyesus, tuttavia, è ancora possibile contenere l’epidemia.
  • 17:24Ministero, quarantena a casa per chi rientra dalla CinaPer tutti quelli che rientrano dalle aree a rischio della Cina negli ultimi 14 giorni “l’Autorità sanitaria territorialmente competente provvederà all’adozione della misura della permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva ovvero, in presenza di condizioni ostative, di misure alternative di efficacia equivalente”. Lo precisa il ministero della Salute in merito al’ordinanza di oggi.Inoltre “vige l’obbligo di comunicare al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria territorialmente competente di aver soggiornato nelle aree suddette. Il mancato rispetto delle misure previste costituirà una violazione dell’Ordinanza”. 
  • 16:46Coronavirus: nel Lodigiano si fermano calcio, pallavolo e corseLa sezione lodigiana della Lnd (Lega nazionale dilettanti) ha sospeso d’ufficio tutti i campionati calcistici dalla Seconda Categoria alle giovanili. Stesso provvedimento è stato preso dalla federazione pallavolo e dal Csi che hanno fermato le squadre compresa la serie B maschile del CappuVolley Caseificio Croce. Non solo. Sempre a Lodi si è provveduto ad annullare la campestre Csi di Capralba e la marcia podistica che si sarebbe dovuta tenere domenica a Orio Litta. 
  • 16:19L’Istituto superiore di Sanità conferma positività del 38enne a CodognoE’ stato confermato dall’Istituto Superiore di Sanità il primo caso risultato positivo al coronavirus all’Ospedale di Codogno. Si tratta del 38enne originario di Castiglione d’Adda, in provincia di Lodi. Per la prima volta, sottolinea l’Iss, anche in Italia si sono quindi verificati casi di trasmissione locale di infezione da nuovo coronavirus.
  • 15:17Tra i contagiati in Lombardia non ci sono minoriNon ci sono bambini né ragazzini tra i sei contagiati da coronavirus in Lombardia. “Sono tutti adulti, non ci sono minori” ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana
  • 15:10Partiti dal Giappone 19 italiani della Diamond PrincessE’ decollato da Tokyo l’aereo con i 19 italiani rimasti per giorni bloccati in Giappone sulla nave da crociera Diamond Princess a causa del nuovo coronavirus della polmonite. Il volo, che farà scalo a Berlino per arrivare domani a Roma, riporta 37 persone di varia nazionalità. Gli italiani sono 19. 
  • 15:05Ordine di chiusura per bar e ristoranti di Codogno”A breve verranno chiusi bar e ristoranti e tutti i luoghi di distribuzione di bevande a Codogno”. Lo comunica l’assessore ai lavori pubblici del Comune, Severino Giovannini. 
  • 13:57″Il virus potrebbe essere in tutte le città dell’Iran”Il coronavirus si è diffuso in diverse città dell’Iran. Lo ha reso noto Minou Mohrez, membro del comitato nazionale per le malattie infettive del ministero della Salute rappresentante del ministero della Salute, a quanto riporta l’agenzia Irna. Le autorità iraniane hanno confermato oggi 13 casi nel Paese, di cui due sono deceduti. “Sulla base delle notizie esistenti, la diffusione del coronavirus è iniziata a Qom e piano piano con i viaggi delle persone adesso ha raggiunto diverse città, tra cui Tehran, Babol, Arak, Isfahan, Rasht e alcune altre città. È possibile che esista in tutte le città dell’Iran. A questo punto è un dovere urgente insegnare a tutta la popolazione come prevenire e controllare questo virus. Darsi la mano e baciarsi ora dobbiamo metterlo completamente da parte”, ha aggiunto. 
  • 13:16Primo test positivo su altri 3 casi. In totale sarebbero 6I tre casi “fortemente sospetti” ricoverati in Lombardia e di cui sono accertati contatti con il 38 enne risultato positivo al coronavirus sono arrivati in ospedale spontaneamente, nella notte, e presentano la polmonite. Il primo test effettuato, ha spiegato l’assessore al Welfare Giulio Gallera, risulta positivo e si è in attesa della conferma dell’Iss. Al momento dunque, in una situazione in piena evoluzione, i casi accertati in Lombardia sarebbero sei.
  • 13:10L’uomo all’origine del contagio è risultato negativo al testIl presunto caso ‘indice’ del focolaio di coronavirus in Lombardia, in isolamento in ospedale, e’ stato sottoposto a un primo test che e’ risultato negativo al contagio. Lo ha detto l’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera. Il test di conferma e’ stato comunque inviato all’Istituto Superiore di Sanita’.
  • 12:51Quarantena obbligatoria per chi è stato a contatto con i contagiati in LombardiaLe persone che sono state a contatto con i tre contagiati da coronavirus in Lombardia sarnano obbligatoriamnete messi in quarantena. È quanto ha stabilito, al termine della riunione del comitato tecnico scientifico che ha approfondito le segnalazioni di nuovi casi di Covid-19, il ministro della Salute, Roberto Speranza. In una nuova ordinanza di prevedono “misure di isolamento obbligatorio per i contatti stretti con un caso risultato positivo”.Il ministro ha disposto “la sorveglianza attiva con permanenza domiciliare fiduciaria per chi è stato nelle aree a rischio negli ultimi 14 giorni con obbligo di segnalazione da parte del soggetto interessato alle autorità sanitarie locali”
  • 12:29La donna contagiata è incinta di 8 mesiLa donna contagiata con il Coronavirus e ricoverata all’ospedale Sacco di Milano, moglie dell’uomo ricoverato in terapia intensiva a Codogno (Lodi) è incinta di otto mesi. È quanto si apprende a Codogno. L’uomo di 30 anni si chiama Mattia (iniziali M.Y.M) ed è in gravi condizioni. Da quanto si apprende, la moglie, insegnante, era in maternità e non andava a scuola da quando aveva scoperto la gravidanza
  • 12:21Conte, in quarantena chi viene da aree a rischioLa quarantena sarà predisposta “per chi è stato nelle aree a rischio, le aree a rischio le definisce con aggiornamento costante l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Quindi la quarantena non riguarda tutti quelli che vengono dalla Cina, ma solo chi è stato nelle aree a rischio” ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
  • 12:03Conte, evitare allarmismi e panico “Abbiamo adottato in pieno accordo con il ministro Speranza e gli altri ministri una linea di massima precauzione e prudenza e questo ci consente di scacciare via qualsiasi allarmismo sociale, qualsiasi panico. Bisogna fidarsi di quelle che sono le indicazioni del ministero della Salute” dice il premier Giuseppe Conte
  • 10:47″Gli abitanti di Codogno restino in casa” La Regione Lombardia invita “tutti i cittadini di Castiglione d’Adda e di Codogno, a scopo precauzionale, a rimanere in ambito domiciliare e ad evitare contatti sociali”. È quanto si legge in una nota dell’assessore alla Salute Giulio Galliera. “Per coloro che riscontrino sintomi influenzali o problemi respiratori l’indicazione perentoria è di non recarsi in pronto soccorso ma di contattare direttamente il numero 112 che valuterà ogni singola situazione e attivera’ percorsi specifici per il trasporto nelle strutture sanitarie preposte oppure ad eseguire eventualmente i test necessari a domicilio”. 
  • 10:35Sono 60 le persone in quarantena obbligatoriaCirca 60 persone che sarebbero entrate in contatto con la persona di 38 anni ricoverata a Codogno, inizieranno la quarantena obbligatoria, Da decidere ancora, apprende AGI, se il periodo di isolamento sarà domiciliare o in una struttura specifica.
  • 10:11L’uomo ricoverato aveva avuto contatti con persone tornate dalla CinaL’uomo ricoverato avrebbe avuto contatti con persone che da poco avevano viaggiato in Cina
  • 09:54Tutti i dipendenti dell’ospedale Codogno con la mascherinaTutti i dipendenti dell’ospedale di Codogno indossano la mascherina. “Ci hanno obbligati, ma io non sono preoccupato, altri miei colleghi invece sì”, dice un addetto alle pulizie. Secondo quanto si apprende, l’ospedale sta organizzandosi per spostare almeno una parte di pazienti in altri nosocomi della zona. “Siamo stati dirottati a Lodi, a saperlo non saremmo nemmeno entrati. Dovevamo fare degli esami”, dicono due signori anziani, lasciando la struttura. 
  • 09:49Gallera, si cercano le persone che hanno avuto contatti con il 38enne malato”Stiamo verificando tutti i lavoratori che operano nella stessa azienda di questo paziente, stiamo procedendo ai tamponi. Cerchiamo di individuare tutti i contatti, più o meno stretti, per metterli in isolamento e verificare le loro condizioni di salute”. Lo ha spiegato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, ai microfoni di RTL 102.5, commentando il caso del trentottenne italiano contagiato da Coronavirus in provincia di Lodi.
    “Chi ha avuto un contatto diretto con il 38enne” ha aggiunto “deve subito chiamare l’ATS per fare il tampone. Solo chi ha avuto un contatto stretto con l’uomo negli ultimi quindici giorni senta l’ospedale di Codogno o di Lodi per gli accertamenti. Chi abita nel territorio di Codogno stia tranquillo: stiamo agendo in maniera capillare e tempestiva. Sono quasi cento le persone che stiamo screenando da ieri sera alle dieci”.
    Gallera ha assicurato che “alla famiglia sono già stati eseguiti i tamponi” e che “la cena con un amico che tornava dalla Cina è stata ai primi di febbraio”. 
  • 09:42Altri due sospetti contagi in LombardiaSono altre due le persone ricoverate per un probabile contagio da Coronavirus in Lombardia: entrambe si trovano all’ospedale Sacco di Milano, centro di riferimento per le epidemie. Una di queste è la moglie del 38enne ricoverato in terapia intensiva a Codogno, nel Lodigiano.
    L’altro sarebbe un uomo che si è presentato spontaneamente in ospedale con i sintomi di una polmonite: si tratterebbe di un collega che aveva incontrato il primo contagiato nei giorni passati.
  • 07:24450 passeggeri della Diamond Princess hanno lasciato la naveÈ iniziato lo sbarco dalla nave da crociera Diamond Princess, messa in quarantena nel porto della città giapponese di Yokohama, di altri 450 passeggeri risultati negativi al test sul coronavirus. Con questo folto gruppo, il governo giapponese metterà fine alla prima fase dei evacuazione dei passeggeri, la cui quarantena di due settimane si è conclusa mercoledì. Tra mercoledì e giovedì sono sbarcati 717 passeggeri, mentre i casi di positività accertati sono 634. Oggi è prevista anche la partenza del volo che riporterà in patria una ventina di italiani.
  • 02:40Altri 889 casi confermati in CinaSono stati registrati altri 889 casi di coronavirus in Cina nella giornata di giovedì: un netto balzo rispetto ai 394 confermati il giorno precedente. Lo ha reso noto la commissione sanitaria nazionale, segnalando che il totale dei contagi in Cina ha raggiunto quota 75.465. Il bilancio dei morti nello Stato del Dragone si è aggravato a 2.236, con i 118 decessi di giovedì.
  • 01:34Positivi 2 australiani evacuati dalla Diamond PrincessDue australiani evacuati dalla nave da crociera Diamond Princess, messa in quarantena in Giappone, sono risultati positivi al coronavirus. Lo hanno reso noto le autorità australiane.

Comments

comments

About ERNESTO DARCOURT ARCE

Te podría interesar también

Diciotti, Saviano: “Salvini ci ripensa, ora il processo inizia a fargli paura”

“Salvini sul caso Diciotti ha compreso il guaio grosso in cui si è cacciato a …